';

IL PROGETTO CLIMATE POSITIVE

Come diventare Climate Positive: il metodo MARC

Levico Acque vuole lasciare il mondo migliore di come l’ha trovato.

Per farlo ha deciso di essere un’azienda Climate Positive: ovvero un’azienda che cattura dall’atmosfera più CO2 di quella che emette, anche considerando la sua crescita futura.

Levico vuole dimostrare a tutto il mondo che un modo diverso di fare impresa – mettendo al centro le persone e l’ambiente – è possibile.

Per questo, Levico ha intrapreso un percorso, non semplice, che richiede impegno e dedizione e molti anni di duro lavoro. In Levico, è forte la consapevolezza che la sostenibilità è un tema complesso e che il suo raggiungimento è una sfida che presuppone una strategia seria e di lungo termine. Per questo, Levico sa di non essere già arrivata, ma è altrettanto convinta che ogni passo, ogni piccola conquista in questa direzione, sia qualcosa di cui essere fieri.

Ma come si arriva ad essere Climate Positive?

La risposta è MARC: un metodo che consiste nel misurare i propri impatti (Measure), evitarli ovunque possibile (Avoid), considerare i rischi climatici per la propria attività (Risk) e infine sostenere progetti che generano impatti positivi (Communicate).

Dal 2012 Levico misura i propri impatti ambientali: prima con lo standard BNeutral (approccio di carbon footprint di organizzazione) e poi, dal 2018 ha allargato lo spettro di analisi utilizzando l’approccio LCA (Life Cycle Assessment) per considerare, oltre le emissioni di CO2, anche tutti gli altri impatti, come l’uso di risorse idriche, la creazione di PM10, etc. Questo processo culmina con l’ottenimento del marchio EPD (Environmental Product Declaration).

Oggi Levico sa che per produrre e distribuire acqua in bottiglia emette ogni anno 7.000 tonnellate di anidride carbonica, pari alle emissioni annuali di 1000 cittadini italiani.

Levico Acque ha da sempre prodotto solo ed esclusivamente acqua in bottiglia di vetro a rendere. Nonostante la pressione del mercato, che richiedeva – soprattutto nel passato – bottiglie di plastica, Levico ha preferito contenere la propria espansione di mercato per consegnare nelle case e nei ristoranti una dimostrazione di rispetto della natura.

Dal 2012 Levico ha inoltre intrapreso le seguenti azioni per evitare i propri impatti:

  1. Riduzione totale dell’uso di plastica (ora presente solo nella reggetta del tappo);
  2. Nuovo design della bottiglia per ridurne l’usura e triplicare da 10 a 30 le volte in cui la bottiglia può essere riempita e tornare dal cliente senza andare in discarica. Ogni scalfittura su una bottiglia in vetro Levico è una ferita in meno per il pianeta;
  3. Istallazione di impianto fotovoltaico sul 100% del tetto disponibile nella sede aziendale;
  4. Acquisto di sola energia da fonti rinnovabili per alimentare i propri impianti;
  5. Coibentazione ed efficientamento energetico dell’involucro edilizio della propria sede;
  6. Sostituzione di tutte le lampadine con luci a led a basso consumo;
  7. Sostituzione dei macchinari obsoleti con macchinari ad alto risparmio energetico;
  8. Riciclo sistematico dei propri rifiuti e preferenza negli acquisti di materiali con alte percentuali di materiali riciclati;
  9. Mantenimento in uso di materiali che seppur datati assolvono al loro uso senza richiedere il consumo di ulteriori risorse (e.g. le casse utilizzate per il trasporto di Acqua Levico hanno fino a 30 anni di vita)

Di seguito l’elenco delle azioni previste entro il 2030 ed approvate dal Board di Levico Acque per evitare ulteriormente i propri impatti:

  • Selezione di autotrasportatori e partner per la distribuzione che utilizzano automezzi EURO6 o con i migliori standard ambientali di mercato; inoltre una particolare attenzione sarà data all’aspetto umano, favorendo aziende e fornitori che garantiscono un trattamento adeguato del proprio personale;
  • Mobilità sostenibile casa-lavoro del proprio staff informando ed incentivando il proprio staff a raggiungere l’azienda a piedi, bicicletta, treno, car-pooling, car sharing, auto che utilizzano fonti meno inquinanti (GPL, metano, auto elettriche) etc.
  • Informare e favorire l’uso della mobilità sostenibile per gli spostamenti del proprio staff ufficio-clienti-fornitori;
  • Dotare la flotta commerciale di mezzi a basso impatto ambientale (GPL, metano, auto elettriche);
  • Promuovere presso i ristoratori che usano Acqua Levico acquisti responsabili di materiali riciclati o da fonti rinnovabili;
  • Adozione di una politica di smart working (lavoro da casa) volta a ridurre l’arrivo dello staff in azienda;
  • Acquisto di solo materiale cartaceo certificato FSC® (FSC-N003120) per gli imballaggi, i materiali stampati e le etichette adesive delle bottiglie;
  • Lavorare con i fornitori di materiali per convertire i loro impianti energetici o i loro acquisti di energia verso sole fonti di energia rinnovabile;
  • Promozione presso il proprio staff di buone pratiche ambientali (e.g. riciclo, volontariato ambientale, etc.)
  • Acquisto del 100% dei materiali provenienti da fonti rinnovabili o riciclabili

Risparmio, riuso, riciclo, LevicoAcque è da sempre attiva e sensibile a comportamenti che incrementino l’economia circolare non solo nel proprio ciclo produttivo ma coinvolgendo fornitori e clienti. 

I tre principali rischi identificati e le relative strategie di mitigazione sono:

  • Danni da eventi climatici estremi agli impianti di produzione (alluvione, forte vento, etc.). La sede non è collocata in aree a rischio idrogeologico e il rinnovamento della sede aziendale ha permesso la creazione di una struttura resistente ai forti venti;
  • Limitazioni della movimentazione merci in contesto urbano a causa dei limiti di emissioni di PM10 e CO2 dei trasporti. Questo rischio verrà gestito incentivando e selezionando autotrasportatori che utilizzano mezzi con i più alti standard ambientali;
  • Danni da eventi climatici estremi e/o cattiva gestione forestale agli impianti di pompaggio presso le sorgenti d’acqua. In tal senso Levico Acque intende lavorare con i proprietari pubblici e privati delle foreste che ospitano le sorgenti Levico per apportare tutti i miglioramenti necessari alla gestione delle aree boschive, in particolare incentivando la certificazione FSC® delle stesse.

Levico evolve la sua comunicazione. Da “Sostenibile Leggerezza” a “Climate Positive Water”.

Per comunicare ai propri consumatori il percorso MARC, Levico Acque dal 2012 sostiene progetti italiani che catturano e conservano anidride carbonica e generano impatti ambientali positivi. La quantità dei progetti sostenuti è tale da permettere di bilanciare la CO2 residua che Levico Acque per limiti tecnologici non riesce allo stato attuale ad evitare.

I progetti sostenuti ad oggi sono:

  • Blue Valley (dal 2013 ad oggi): sostegno alla gestione responsabile delle valli da pesca lagunari di Venezia. Ogni anno questo progetto verificato BNeutral permette la cattura e conservazione di 1.851 tCO2;
  • WaldPlus (dal 2019): sostegno alla gestione responsabile delle foreste presso il Brennero, Trodena (Val di Fiemme) e Meltina (Val d’Adige). Ogni anno questo progetto con impatti positivi verificati secondo procedure FSC® permette la conservazione di 5.962 tCO2

Progetti forestali futuri (2020 – 2023) di sostegno alla cattura e conservazione di CO2 sono in fase di predisposizione a:

  • Padova: creazione di nuove foreste urbane attraverso l’impianto e la manutenzione di 1.000 alberi;
  • Val di Sella: recupero delle foreste danneggiate dalla tempesta VAIA e supporto alla gestione responsabile delle foreste;
  • Parco Fiume Brenta: miglioramento della gestione delle foreste lungo il fiume Brenta per la conservazione della CO2;
  • Parco Milano Nord: miglioramento della gestione delle foreste per la conservazione della CO2;
  • Toscana (Valdarno e Valdisieve, Firenze): miglioramento della gestione delle foreste per la conservazione e la cattura di CO2.
Levico Acque climate positive FSC brand

Tutti i progetti forestali che ricevono il sostegno di Levico Acque sono già certificati FSC®, o qualora non lo fossero, Levico Acque andrà favorire e sostenere il loro percorso verso una gestione forestale responsabile certificata FSC.

Il supporto di Levico Acque ai proprietari e gestori delle foreste si focalizza sul sostegno ad attività che permettono la cattura e la conservazione della CO2, come:

  • adozione di piani di gestione forestale approvati dalle rispettive Regioni di competenza
  • certificazione FSC® delle foreste
  • pulizia del bosco
  • ripuliture e diradamenti
  • impianto di specie autoctone tramite riforestazione/rinfoltimento
  • manutenzione dei percorsi
  • mantenimento di linee taglia fuoco per ridurre il rischio di incendi
  • mantenimento e realizzazione di opere di ingegneria naturalistica per ridurre il rischio di frane e valanghe
  • istallazione di pannelli informativi per ogni area di intervento
  • incontri per la consultazione degli utilizzatori del bosco e risoluzione di conflitti sociali

Vuoi sapere dove trovare acqua Levico?
Clicca qui oppure chiama il numero verde 800-259811